• incrementa grandezza carattere
  • Default font size
  • Riduci grandezza carattere
Banner
Banner

Martedì 16 Dicembre 2014 14:22

Cazzago - Odiopiccolo FC 0-1 Le pagelle di Cantarutti

Scritto da  redazione

Cazzago OP 0-1

Zanini 7:
rientra in campo dopo un’era geologica dovuta alla lunga squalifica e ad un paio di partite rinviate; nel frattempo si disintegrano altri due potenziali concorrenti per la porta della Odiopiccolo e si consacra Cico come miglior ultimo baluardo della squadra (con lui reti inviolate, matematico). Il nostro portierone però vuole rimettere “la chiesa al centro del paese” e gioca una partita in cui alterna un paio di incertezza ad un paio di grandi parate l’ultima delle quali su un’uscita a kamikaze che salva il risultato e rischia di mandare al creatore Ale Abate… ma cosa vuoi che sia un morto in confronto al salvataggio di un gol?

Staffieri 6,5: Non c’è dubbio che il fatto che giovedì sera alla cena della squadra gli toccherà mangiare il baccalà con patate e olive invece dell’estratto di aragosta in salsa di caviale e spruzzata di Champagne, lo disturba un po’… nonostante tutto gioca la sua onesta e generosa partita spingendo poco ma chiudendo (quasi) sempre bene gli spazi

Davago 7: la sua “eleganza di zebra” (no, non c’entra la Juve ma Paolo Conte) è il suo segno distintivo in campo e fuori ma la sua presenza in difesa è inversamente proporzionale alla suo essere compassato… non sbaglia un intervento, non si scompone mai nemmeno nei momenti di difficoltà, è prezioso anche come aiuto ai compagni; Davago, recita di meno e vieni a giocare di più alà.

Ale Abate 7: sono suoi i due botti di fine anno nel campo dei Cazzaghesi di Bornato; nel primo tempo tira una stecca a centrocampo ad un loro povero sventurato che da quel momento girerà a chilometri di distanza dal giovane Aba, nel secondo tempo rischia lo sfondamento del torace nello scontro con Zanini in cui in qualche modo salviamo la baracca. Il ragazzo ha i controcazzi e anche una certa dose di classe e personalità. Ale, studia de meno e vieni a giocare di più alà.

Oro 8: Cosa dire, Man of the mach, finalmente si ricorda che è il più forte di tutti, mostruoso in difesa e quando a dieci minuti dalla fine il Mister si inventa “la mossa del cavallo” mettendolo centravanti, diventa ferale per i nostri avversari segnando un gol all’incrocio e sfiorando il raddoppio. Non godessimo tutti nel vederlo lavorare gli diremmo lavora de meno e vieni a giocare di più ma non lo diciamo e quindi vai pure avanti a farti un po’ il culo tra i tavoli.

Correzzola s.v : continua a diventargli dura la cosa sbagliata, per la delusione di tutte le sue fans anche stavolta è un muscolo della gamba; lo rileva dopo dieci minuti

Prisco 7: entra a freddo ma nonostante ciò si piazza nella sua zona di pertinenza e gioca una partita di tutta sostanza; grintoso, diligente, preciso, una partita di grande intensità ed intelligenza; l’unica pecca è che cerca di avere un rapporto sportivo e dialettico col suo diretto avversario che invece era appena uscito da una caverna e alternava una parola ad un grugnito; comunque stasera il nostro uomo UMBRO ha dimostrato che su di lui si può veramente contare, brao.

Foppu 6+ : Mi sbaglierò ma per me il magico Foccu era scoppiato dopo dieci minuti… sembra sempre sul punto di capitolare e sdraiarsi a terra a chieder la bombola d’ossigeno ma alla fine riesce in qualche modo a resistere ancora per una quarantina di minuti e a mettere insieme una discreta partita soprattutto grazie alla sua innata classe… lo si vede un paio di volte serpeggiare palla al piede ed uscirne inaspettatamente vincente a centrocampo circondato da un nugolo di cazzaghesi, è provvidenziale in un paio di chiusure su ripartenze pericolose, esce agonizzante a mezzoretta dalle fine.

Per mezzora Piccolo 6: rientra in campo dopo aver scassato la minchia a tutto il mondo con la risonanza della sua schiena da cui si evinceva solo un problema sul canale anale (che fa anche rima). Il passo non è quello dei tempi migliori, fa un po’ i capricci per una punizione dal limite che sognava di tirare da quando aveva quattro anni ma nel complesso dà il suo contributo alla causa… e poi è Piz gnari… IL PIZ.

Fede Abate 7: Non so, io penso che se sommassimo il fiato che spreca nel chiaccherare/litigare con l’universo mondo e quello per correre, lottare e geometrizzare, potrebbe correre e vincere la maratona di New York. Una cosa è certa, Fede IMPRESCINDIBILE.

Bugatti 6,5: Chesto che lè bu a sigà a balù… non è nella miglior condizione fisica ma la sua presenza si sente sia per il giocato che per il parlato; nel primo tempo tenta di dialogare sulla destra con Stappio (che è già un’impresa) cercando di incunearsi nell’ottima difesa di casa, meglio nella ripresa quando si sposta sulla sinistra e con Checco forma un bel tandem che manda in crisi la fascia destra avversaria. Bell’innesto sto Bugo…

Per l’ultimo quarto d’ora Ragnoli 6: Ha dei movimenti talmente rapidi e imprevedibili che i compagni faticano a servirlo nella maniera giusta… però non vince un contrasto… fatta la media gli diamo un bel 6 ma vogliamo rivedere l’Heisemberg che c’è in lui.

Maffessoni 6+: se solo le gambe seguissero quello che la mente contorta del nostro Maffe pensa ogni volta che ha la palla tra i piedi, da qui alla fine del campionato potremmo tutti dormire sonni tranquilli… ma siccome sappiamo che il nostro eroe ha solo da mettere energia nel corpo lo aspettiamo tutti fiduciosi l’8 gennaio a Campo Marte a correre come un dannato per la preparazione invernale; dai Maffe hop hop hop hop…

Per gli ultimi decisivi minuti Cico 6,5: Ammettiamolo: quando a dieci dalla fine il Mister sposta Oro (fino a quel momento monumentale dietro) come centravanti e mette Cicogna in mezzo alla difesa, più di un tifoso in tribuna mugugna e storce la bocca preoccupato di non portare a casa il tanto prestigioso e fino a quel momento meritato pareggio… INGRATI, INCOMPETENTI!!!! Cico non sbaglia un fobal e Oro fa il gol della vittoria. Altro da aggiungere? Si, brao Mister (8)

Martegani 7: gioca un primo tempo anonimo, è troppo solo, non riesce a trovare la giusta posizione, in due circostanze favorevoli non riesce a fare la scelta giusta. Nel secondo tempo invece torna il nostro Checco, tiene bene palla quando c’è da tenerla, scarta quando c’è da scartare, affonda quando c’è da affondare, prende il palo quando c’è da prendere il palo (insomma…) e in più fa l’assist a Oro sia per il gol che per il potenziale raddoppio. Dici cotiche Checcone…

Cantarutti

Trovaci su Google+
ODIO PICCOLO
Powered by Web Agency
Powered by Web Agency

Aggiungi commento

Lo staff di OP si impegnerà ad analizzare il contenuto del commento e a cancellare eventuali commenti ritenuti sconvenienti. Evitiate quindi espressioni volgari o offensive.
Se per qualche motivo vi ritenete offesi scrivete a info@odiopiccolo.com indicando il commento e la motivazione.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner


odiopiccolo su facebook odiopiccolo su twitter odiopiccolo su youtube odiopiccolo su tumblr odiopiccolo su pinterest

Odiopiccolo Channel TV

Notizie e immagini sulla squadra Odiopiccolo FC - serie A Usip Brescia 2013/2014
serie A Uisp Brescia 2014/2015
calendario serie A Uisp Brescia 2014/2015
Forum del campionato serie A Uisp di Brescia
Pizzeria La Mentuccia stagione serie A Uisp Brescia 2012/2013

CLASSIFICA SERIE A UISP 2014/15

  MP
Camuna2672
Park Hotel2548
Rudiano2446
Kartel2542
Cazzago2640
Rezzato2539
Gianico2634
Moniga2433
ODIOPICCOLO2533
10 Ttravagliato2533
11 Luxenergia2628
12 Flero2520
13 Calcinatello2614
14 Giacomo2612