Brescia – Virtus Entella 2-0 (vista dalla Grada)

0
Brescia - Virtus Entella 2-0

Il Brescia reagisce alla grande e, dopo la batosta di Cagliari, sconfigge 2-0 una diretta concorrente play-off come la Virtus Entella rientrando dunque in piena corsa per raggiungere la post-season.
Vittoria meritata quella della truppa di Boscaglia, che ha giocato con grinta e concentrazione sin dalla prime battute, avendo la meglio di una squadra (l’Entella) che arrivava al Rigamonti forte di undici risultati utili consecutivi.
Rispetto alla trasferta in terra sarda, i padroni di casa si presentano con il duo Caracciolo-Geijo in avanti, lasciando a riposo Morosini.

Iniziano forte le Rondinelle che già al 3’ colpiscono una traversa con un colpo di testa di Embalo su cross dalla destra di Kupisz. Dopo venti minuti di marca lombarda, i chiavaresi reagiscono e in tre minuti hanno altrettante grosse occasioni: la prima al 26’ con un sinistro di Cutolo deviato in angolo; poi in successione con una girata al volo di Iacobucci e con un colpo di testa ravvicinato di Troiano sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ma in entrambe le occasioni è bravissimo Minelli a dire di no.

Il Brescia, tenuto in piedi dal proprio portiere, si rifà vedere in avanti al 33’ con un girata aerea di Caracciolo deviata in corner da un attento Iacobucci.

Tre minuti più tardi arriva il vantaggio: azione prolungata sulla destra, cross di Venuti e piattone al volo di Embalo che si infila nell’angolino basso alle spalle dell’estremo difensore ospite. 1-0 e squadre negli spogliatoi.
Chi si aspettava di vedere una reazione dei liguri nel secondo tempo rimane deluso; sono anzi i padroni di casa ad avere il pallino del gioco, con gli ospiti invece chiusi nella loro metà campo.
Al 58’ ci prova Venuti con un destro da fuori area che si spegne sul fondo. L’Entella si presenta dalle parti di Minelli con un sinistro a giro di Cutolo, che non crea però problemi al portiere rezzatese.
L’unica vera occasione degli ospiti arriva al 70’: Caputo raccoglie palla a centro area e, spalle alla porta, riesce a girarsi calciando di destro a fil di palo.
Boscaglia si difende togliendo Caracciolo ed Embalo e inserendo al loro posto Salifu e Marsura. All’80’ il gol che chiude la contesa: punizione dal lato corto di sinistra dell’area di rigore, Mazzitelli calcia centrale ma Iacobucci compie una vera e propria papera mandando la sfera alle proprie spalle. 2-0 e tre punti fondamentali per il Brescia che, dopo le due pessime trasferte in riva al Tirreno (Trapani e Cagliari), sabato spera di trovare vento favorevole all’Adriatico di Pescara.

Tabellino:

Brescia (4-4-2): Minelli; Venuti, Lancini, Calabresi, Castellini; Kupisz, Mazzitelli, Martinelli, Embalo (81’ Marsura); Geijo (89’ Abate), Caracciolo (69’ Salifu). (Arcari, Coly, Camilleri, Morosini, Dall’Oglio, Rosso). All: Boscaglia.

Entella (4-3-1-2): Iacobucci; Iacoponi, Ceccarelli, Pellizzer, Keita; Palermo (76’ Di Paola), Troiano (80’ Otin), Sestu (65’ Staiti); Cutolo; Caputo, Di Carmine. (Paroni, Volpe, Benedetti, Sini, Belli, Dany Mota). All: Aglietti.

Marcatori: 36’ Embalo, 85’ Mazzitelli.
Ammoniti: Keita, Troiano, Mazzitelli, Cutolo, Pellizzer, Ceccarelli.

Segui Ale Abate su Twitter (@Ale_Abate)

Il Bisio

Il Bisio

 

About author

No comments

Ops... questo forse ti è scappato!

Lo-Sfregiato

Lo Sfregiato

Il marpione più efficace della Brescia maluccio, uno che quando c’è da masnare femminei glabri petti di pollo inguinali parte sparato come un gamete. Negletto ...