Devo (i postumi del lunedì)

0
devo

Non è per mettere troppa carne al fuoco, ma ci sono veramente questioni prioritarie da affrontare, soluzioni da prendere, affari da concludere.

1. Devo andare in bagno. (Scherzo)

2. Devo decidermi a finire almeno uno dei ben 4 libri che ho iniziato, che fa tanto intellettuale, ma anche tanto casinista.

3. Devo decidere cosa fare questo week-end. Si, siamo solo a lunedì, ma ciò non toglie il fatto che a Brescia ci vuole una certa programmazione anche per rivedersi sempre negli stessi posti a dirsi le stesse, cose con la stessa sequenza. A volte il brivido sta tutto nell’ordinare un cocktail dal nome esotico.

4. Devo ricominciare a responsabilizzarmi con le piante di casa mia a testimonianza del fatto che, se volessi, potrei essere una buona madre.

5. Devo decidere cosa fare di tre quarti dei vestiti che ho nell’armadio senza aspettare che diventino vintage per badanti russe.

6. Devo comprare una borsa nuova. Una di quelle immortali che durino più di una stagione modaiola e che nessuno mi chieda dove l’ho comprata, perché poi, star li a spiegare che non l’ho presa da Zara anche se ci lavoro, è come spiegare il sesso ai bambini. Faticoso e imbarazzante. Per i bambini, dico.

7. Devo riflettere sul fatto che, forse, una borsa nuova non mi serve. E con quei soldi potrei andare un sacco di volte in sala giochi, tipo.

8. Devo capire perché dico certe boiate come qui sopra.

9. Devo contare fino a 1000 prima di parlare

10. Cfr. punto 9. Perché, magari, mi basta contare solo fino a 10…

11. Devo trovare qualcuno che mi regali una casa con un giardino e un cane perché ho bisogno di verde. Potrei aggiungere “ a mia insaputa”, ma eviterò. Però che bello, quando succede, no? Perche’ succede.

12. Devo valutare se oggi è la giornata giusta per iniziare a non mangiarsi più le unghie quando sono nervosa. Bisogna sentirsele, certe cose.

13. Devo andare in bagno. (sul serio).

 

No comments

Ops... questo forse ti è scappato!