Il Capitale Umano di Paolo Virzì vs La Grande Bellezza di Paolo Sorrentino

0

Ho visto due film, Il Capitale Umano di Paolo Virzì e La Grande Bellezza di Paolo Sorrentino, che mi hanno suscitato alcune riflessioni sull’attuale situazione dei valori nel nostro Paese.

Il primo di Virzì mi è piaciuto perché in un racconto a tinte fosche riscopre i valori femminili (le relazioni, l’amore, i sogni), il secondo di Sorrentino invece non mi ha convinto proprio per ciò che propone, una città e una nazione in stallo, in cui albergano personaggi alla Jep Gambardella, nobili sfiniti, naufraghi della sinistra, e donne ritratte ancor peggio degli uomini: l’unica donna intelligente e di talento con atteggiamento propositivo alla vita è una nana; le altre oscillano tra l’intellettuale che se la racconta, alle donne disperate aggrappate alle conoscenze e al Botulino.

Il film di Sorrentino ci propone come messaggio che anche nel mondo contemporaneo così disgraziato e dall’umanità così squallida ci siano frammenti di Bellezza che lo salverebbero, come afferma il principe Miškin nell’Idiota di Dostoevskij.

Credo che ci sia anche un’altro punto di vista sul mondo attuale, quello che ci racconta Virzì: una società maschile, dove tutto è regolato dal profitto e nulla ha più valore del denaro, dove gli uomini sono cinici, spregiudicati, senz’anima e sembrano aver perduto anche il senno, ma un mondo in cui le donne sono migliori degli uomini, simboli di un femminile, che seppur ingenuo, è portatore di speranza.

In ogni figura femminile del film “Il Capitale Umano” possiamo trovare un po’ di luce. La troviamo in Roberta, la psicologa, donna semplice e forte, appassionata del suo lavoro, che cerca di essere mamma di un’adolescente evitante, che si emoziona per la gravidanza attesa e inaspettata e che spera di condividere queste emozioni con suo marito. La troviamo in Carla, donna sola e consapevole, che vive nel gelo di una immensa casa e dei sentimenti con un uomo potente e str***o, che si aggrappa al sogno di ridare vita allo storico teatro cittadino. Infine la troviamo in Serena, una donna adolescente che scopre l’amore, un amore scomodo, rifiutando l’ipocrisia della relazione “perfetta” con il ragazzo “perfetto”di una famiglia “perfetta”.

Ecco credo che il messaggio del film di Virzì sia che nel mondo contemporaneo così cinico e scaltro, saranno i valori femminili a salvarlo:
le relazioni, i sogni, l’Amore. Io sto da questa parte.

trailer Il Capitale Umano: http://www.youtube.com/watch?v=nz3D4YmYUng
trailer La Grande Bellezza: http://www.youtube.com/watch?v=cJ8O-Y2CXk8

Amerigo Santoro

Contatto twitter: https://twitter.com/amerigo_san
Canale youtube: youtube.com/user/CinEmotivi

 

About author

No comments

Ops... questo forse ti è scappato!