Il tonpu della situ 2017

0
Il Tonpu della Situ 2017

La Logic Sped Odiopiccolo non è più la squadra di Pokemon che sembrava fino a un paio di anni fa: dopo l’ultima partita il presidente Spunghi era veramente soddisfatto, non era così euforico da quando appena maggiorenne assistette a una performance di Gigi Dag.

Per battere i pluricampioni della Camuna tutti hanno dato davvero il massimo: una menzione particolare va fatta per Capoferri che da febbricitante ha diretto la squadra meglio di come il maestro Beppe Vessicchio diriga l’orchestra a San Remo, e per Baresi, che ha fatto ubriacare i difensori avversari più di quanto si ubriachi lui stesso il sabato sera.

Dopo l’addio di Martegani (passato al Rezzato) e dell’ex capitano Mencattelli che ha preferito lanciarsi nei tornei di Cicera, il ds Piccolo è riuscito a trattenere Genza (nonostante le offerte principesche per tornare nella patria Cina) e ha aggiunto qualche petalo alla rosa già competitiva dell’anno scorso.

Sono arrivati il laterale Davide Augusto, che fino all’anno scorso dedicava il tempo libero al festeggiamento dei pre-diciottesimi dei suoi coetanei e l’umilissimo commercialista Andrea Cavalleri. Da sottolineare poi i ritorni dopo la galera per traffico di organi di Beppe Bugatti e di quel bel picio di Guarino.

Il ds ha optato poi per inserire in squadra alcuni pseudo vips: dal sequel di American Pie è arrivato Stifler che adesso si fa chiamare Pelli e fa l’avvocato; da Uomini & Donne invece si è aggiunto al gruppo Paolo Adamo: purtroppo la rottura del tendine da Killer dopo poche partite ne ha escluso l’utilizzo per qualche mese.

Il giocatore sta lavorando duramente per un recupero quanto più veloce e completo possibile e ha assicurato la dirigenza di non voler tornare alla corte di Maria de Filippi, spaventato forse dalla presenza ingombrante dell’ex giocatore Sossio Aruta.

Stifler in versione Pelli e Pelli in versione Stifler - Logic Sped Odiopiccolo

Stifler durante American Pie e Stifler mentre interpreta il ruolo di un avvocato bresciano

A proposito di presenze ingombranti e di fantasisti incompresi, non si può non toccare l’argomento Francesco Piccolo. Superati gli screzi caratteriali con Andonio Gonde che ne hanno escluso la convocazione agli Europei dell’estate scorsa, il più forte calciatore amatoriale di tutti i tempi si è messo in forma quest’estate e sta disputando una stagione da titolarissimo sulla fascia sinistra del centrocampo.

Per adesso ha confermato lo straordinario score della passata stagione (ZERO gol ZERO assist, sempre titolare… imbarazzante più della cronologia di un adolescente) ma non ha abbandonato il sogno di vestire una maglia azzurra; grazie anche all’amicizia particolare dello Stappio con Lorenzo Fragola, il numero 10 della Op è infatti prossimo ad una convocazione nella Nazionale Cantanti.

Lorenzo Fragola e Stappio in un momento di felicità... Logic Sped Odiopiccolo

Lorenzo Fragola e Stappio in un momento di felicità…

Voi direte: cosa c’entra il Peaz con il mestiere del cantante? In realtà il Pibe di Atripalda si muove da tempo nei locali più cool della muvida come supporto al noto dj Marco Cusmai, ma soprattutto sta per realizzare con Thema dei Gemelli Diversi un brano rap sui suoi screzi con il dirigente Uisp Saldi, l’amore/odio con Luciano della Camuna e su tutto il campionato Uisp. In questa maniera il selezionatore Sandro Giacobbe, che stravede per Piccolo, non avrebbe alcuna remora a convocarlo, mettendo da parte Rocco Hunt che nel ruolo di trequartista al posto di Luca Barbarossa non ha proprio convinto.

Cuz e Piz in console - Logic Sped Odiopiccolo

Cuz e Piz in console

Nell’attesa che esca l’appena citata hit (Inferno Uisp by Thema, featuring Peaz) la squadra si sta preparando in vista delle tre partite alla Badia in una settimana: lunedì 6 con il Montichiari, giovedì 9 con il S. Anna e lunedì 13 contro il Gianico.

Come al solito la tifoseria è in subbuglio e tutti i club della provincia si stanno mobilitando per essere presenti in massa alle partite.
Ok se va bene ci sono gli squalificati, gli infortunati e i vecchietti della rosa, tipo il Bissio e quel listrone di Ragnoli.

Che dire di questi due? Per il primo gli insulti sono terminati da tempo, mentre invece il secondo sta cercando in tutte le maniere di battere il record mondiale di fuorigioco fischiati in una stagione, pur giocando tre minuti ogni cinque parte. La strada intrapresa dall’uomo più odiato e malvoluto in tutte le chat di tutto il mondo sembra essere quella buona e il record è vicino.
Ci auguriamo che Capoferri gli conceda ancor più minutaggio in modo da spingere più facilmente Ragnoli verso la storia.

Detto questo invitiamo nuovamente tutti i tifosi alle prossime partite al campo comunale della Badia citate sopra. I botteghini per le prevendite saranno aperti tutti i giorni 24 h su 24; data la prevista altissima affluenza la questura sconsiglia di recarsi al campo comunale della Badia sprovvisti dei tagliandi di ingresso.

A presto e forza Logic Sped Odiopiccolo!

 

About author

No comments

Ops... questo forse ti è scappato!

Il pagellardo di Brescia-Avellino

BRESCIA Stefano Minelli 6,5: Per tutta la partita si lamenta della mancanza di un joystick, vorrebbe giocare a fifa16 non avendo altro da fare, all’87° ...