La mela del peccato

0
La-mela-del-peccato

La mela è il simbolo del peccato e lo è ancora di più se diventa il marchio di una multinazionale che produce prodotti elettronici.

Il peccato in questa vicenda è pagare un patrimonio per acquistare, nello specifico, un bellissimo, funzionale e super tecnologico telefono cellulare che una mattina ti sorprende, non portando la colazione a letto bensì diventando autonomamente inutilizzabile: un non identificato hacker brufoloso chiuso nella sua stanzetta in qualche parte del globo, decide di appropriarsi “gentilmente” del mio account ICLOUD bloccando lo smartphone e facendolo risultare rubato; inizia così un giorno di ordinaria follia tra telefonate in cui si richiede la sottoscrizione di un’assicurazione del costo di 29€ per comunicare con l’assistenza  tecnica, al prendere APPUNTAMENTO allo store più vicino per parlare con gli umpa lumpa in blu che dall’alto della propria esperienza ti guardano come fossi uscito da una puntata de ‘ai confini della realtà’ e sentirsi infine rispondere che il problema è irrisolvibile e probabilmente il telefono è da buttare ma di chiamare per l’ennesima volta il numero dell’assistenza e sottoscrivere la benedetta assicurazione…. “Che magari qualcosa loro risolvono…”

MORALE: perplesso e incazzato mi ritrovo in casa un soprammobile da 700€ che non riesce nemmeno a tenere ferma una porta e consapevole del fatto che comprandolo all’ikea avrei risparmiato, mi domando com’è possibile entrare nel super blindatissimo server (protetto manco fosse la NASA) e riuscire indisturbati a farti rimpiangere gli anni 80 quando il telefono serviva solo per telefonare, navigare si faceva solo al mare e gli hacker erano figure mitologiche dei film americani da Blockbuster!

 

About author

No comments

Ops... questo forse ti è scappato!

Il pagellardo di Brescia-Avellino

BRESCIA Stefano Minelli 6,5: Per tutta la partita si lamenta della mancanza di un joystick, vorrebbe giocare a fifa16 non avendo altro da fare, all’87° ...