Uomini. Pare(ri).

0
uomini

Che l’uomo ascolta la radio ad un volume più alto del nostro. Che lascia aperte le ante degli armadi e che sbatte le porte. Che dimentica le date importanti, che non si trova difetti e che a volte si dimentica di vivere. Pare. Che ci vede meglio da lontano, ma non trova la mozzarella in frigo. Che è fedele nell’amicizia. Che si siede a gambe larghe. Che separa l’amore dal sesso. Che non si accorge quando è amore. Che ha orrore degli ombrelli, anche quando piove. Pare. Che può aspirare alla virtù e non alla verità. Che è più dotato per il ragionamento matematico e che si orienta meglio nello spazio. Che fa fatica a piangere e che si costruisce sul no. Che è fragile. Che non è libero di fare ciò che più di ogni altra cosa gli può dare piacere. Pare. Che non ti chiede “come stai?” e che dà tutto per scontato. Che ha paura di non avere l’erezione. Pare. Che dimentica di fare metà della spesa perché non si è portato dietro la lista. Che compra i vestiti senza provarli. Che preferisce portare a spasso il bimbo, piuttosto che cambiargli il pannolino. Che il mondo inasprisce il suo cuore. Pare. Che pochi meritano di essere studiati. Che ama le calze autoreggenti e che preferisce le brune. Che aspira alla tranquillità, ma raramente la regala. Che cerca di fare tutto da solo. Che è solo ed esclusivamente una questione di natura. Pare.

 

No comments

Ops... questo forse ti è scappato!

Le immagini di Brescia – Ravenna

Le immagini della partita a cura del fotografo Riccardo Cherubini. La Centrale del Latte-Amica Natura Brescia batte 67-60 la OraSì Ravenna     Leggi anche il ...