Visioni Cinemotive # Song ‘E Napule dei Manetti Bros

0

Song ‘E Napule dei Manetti Bros è un film in cui i registi romani hanno messo in scena una sceneggiata poliziesca napoletana in cui si ride allegramente.

La pellicola mi è piaciuta perché ho assistito all’incontro di due personalità diverse, una di testa, quella di Paco Stillo, pianista diplomato al conservatorio, l’altra di “core”, quella di LolloLove cantante neomelodico della scena napoletana.

Paco, raccomandato dalla madre al Questore, entra in polizia prima al deposito giudiziario per poi finire in modo rocambolesco agente speciale infiiltrato al matrimonio della figlia di un boss locale per provare ad identificare un pericoloso latitante della camorra. Il nostro Paco si infiltrerà come Pino Dinamite nella band di LolloLove: i due diventeranno amici attrraverso una partita di calciobalilla e una “pista” alla Playstation.

La loro amicizia rappresenta sullo schermo quanto affermava Carletto Jung:
“l’incontro di due personalità è come il contatto di due sostanze chimiche: si produce una reazione così che entrambe ne saranno trasformate”.

Paco Stillo infatti col volto sempre preoccupato dalla vita, piano piano, a contatto con la band, scopre il divertimento e l’amore per una ragazza, la sorella di LolloLove e poi inizia anche ad amare e non odiare la sua Napoli: città che nel film ci appare tragressiva e piena di istinto.
LolloLove grazie a Paco-Pino avrà salva la vita e finalmente e si libererà dal suo manager parassita.

E’ un piccolo gioiello, questo film, da cui si esce pieni di buon umore.

Amerigo Santoro

Contatto twitter: https://twitter.com/amerigo_san
Canale youtube: youtube.com/user/CinEmotivi

 

About author

No comments

Ops... questo forse ti è scappato!

Lolò Sciscettì

Lolò Sciscettì

Se non avete mai creduto esistessero dei bassifondi nella nostra città è soltanto grazie a Lolò Sciscettì. Questo bastardo d’oltralpe è il biscazziere che più ...